Concerti gratuiti
, prezzi accessibili, una visione della musica non selettiva, ma includente e conscia della necessità di contaminazione fra i generi.
Queste vogliono essere le peculiarità della seconda edizione di un festival che è cresciuto e che spera di diventare grande.
Inizio con il botto giovedì 28 giugno con l’unica data italiana della band punk- celtica dei Dropkick Murphys, autori di uno dei brani migliori della colonna sonora di “The departed” il film con il quale Scorsese ha vinto l’oscar, seguiti venerdì 29 dall’evento del festival con PAOLO CONTE, e poi da
altri grandi nomi come Giovanni Allevi, Paolo Rossi, Simone Cristicchi, Verdena, Finley, Modena City Ramblers, Elio e le Storie Tese, Giuliano Palma & the Bluebeaters e molti altri.


Si libra nell’aria, la musica. Come i sogni.

Questa è stata l’ispirazione della prima edizione della rassegna che cita il contemporaneo musicale, e lo ha fatto – nel 2006 – come riconoscimento alla carriera del più longevo dei gruppi pop nazionali – i Pooh – ospitandone l’allestimento del tour dei 40 anni e ha poi spostato, nella stessa edizione, l’attenzione sulle sensibili incursioni di voci calde e anime perse alla ricerca di sé: Carmen Consoli e Vinicio Capossela.

LIBRAFESTIVAL, nel 2007, rilancia per affermarsi come una delle più interessanti rassegne di musica dal vivo in Piemonte e lo fa accendendo di suoni e luci l’intero mese di luglio, con un cartellone di una ventina di concerti degli artisti più significativi del panorama nazionale e con uno sguardo curioso rivolto a interessanti proposte straniere.



Programma | News | Prevendite |Photos | Segnali di vita | Sordevolo